Category Archive:News

IL TAXI DEL BUON SAMARITANO

samaritano

La realizzazione del progetto sarà possibile grazie al contributo dell’8×1000 di €. 4.000,00 (quattromila)dato alla Misericordia dalla Diocesi di Caserta.

Il servizio sarà rivolto – GRATUITAMENTE -, a tutte la famiglie, in particolar modo a quelle vittime della povertà e con particolari disagi, che chiederanno il nostro intervento tramite le Parrocchie di appartenenza, con modalità da definirsi;  consentirà in particolare agli anziani e a chi vive solo, privo di figure parentali e con particolari disagi, di usufruire di un servizio dedicato, che comprenderà  assistenza e accompagnamento individuale per visite e/o ricoveri in strutture sanitarie pubbliche e presidi medico-specialistici privati, per esami clinici e di laboratorio, per cure fisiche e/o riabilitative, o semplici controlli periodici, ritiro ricette mediche e consegna farmaci a domicilio.

Con cadenza settimanale, nostri confratelli Volontari, presso un locale messo a disposizione da una Parrocchia per singola Forania, e possibilmente ubicato in un posto di facile raggiungimento per tutti, saranno a disposizione  in orario, possibilmente mattutino, per ulteriori  servizi come misurazione  della pressione arteriosa, della glicemia, della frequenza cardiaca e della saturazione (che indica la percentuale di ossigeno nel sangue), sempre gratuiti , per dare una mano a molte persone che spesso  trovano difficoltà a controllare con regolarità i suddetti parametri; a tutti gli utenti  sarà consegnato un tesserino dove verranno annotati i valori rilevati, verificabili periodicamente per un più attento controllo del loro stato di salute.

Inoltre, per meglio favorire l’inclusione sociale e promuovere un maggiore benessere, il servizio di taxi sociale potrà comprendere l’accompagnamento dell’anziano o disabile in occasione di eventi come piccole gite, incontri di socializzazione,  alcuni spettacoli di particolare interesse, ecc.

 

DESTINATARI  ATTIVITA’

Il servizio è rivolto a tutti  gli appartenenti alle Comunità Parrocchiali della Nostra Diocesi – persone di cittadinanza italiana e straniera; tale servizio, nell’ottica di fornire particolarmente una risposta alle esigenze di mobilità delle fasce più deboli della popolazione, sarà  finalizzato al miglioramento del benessere dei soggetti della terza età e delle persone portatrici di handicap, non autosufficienti e di  tutti coloro che vivono particolari situazioni di grave disagio e degrado. Da  un attento studio del nostro territorio, abbiamo constatato come gli abitanti di alcune zone particolari della nostra Diocesi, ad esempio i residenti nelle frazioni della Forania di Casertavecchia devono  coprire   considerevoli distanze per raggiungere i presidi ospedalieri idonei più vicini: scopo di questo servizio è proprio quello di colmare le distanze consentendo anche ai fratelli più svantaggiati l’accesso ai servizi pubblici.

 

BENEFICI  ATTESI

Con  il progetto di accompagnamento  sociale “IL TAXI DEL  BUON SAMARITANO” grazie al contributo dell’8 x 1000 di €. 4.000,00 (quattromila), dato alla Misericordia dalla Diocesi di Caserta, sarà possibile per le  persone in situazioni di disagio  uscire dall’isolamento dovuto, non solo alle menomazioni fisiche e psichiche,  ma soprattutto  alla mancanza  di legami affettivi e familiari , in grado di  sopperire alla situazione di ridotta mobilità e nello stesso tempo  ottenere una migliore qualità di vita, attraverso un maggiore accesso alle  cure mediche e una maggiore consapevolezza del proprio stato di salute. Di questi benefici si gioveranno non solo i  singoli , ma anche le  famiglie, alle quali contribuiremo allevieremo il carico emotivo e materiale legato alla  presenza di un anziano e/o disabile all’interno del nucleo familiare.

Ogni qualvolta i soggetti intendano usufruire del servizio di accompagnamento tramite “ Trasporto Sociale “, dovranno contattarci telefonicamente, con un congruo anticipo sulla data in cui è richiesta la prestazione,  telefonandoci ad un numero fisso o numero verde gratuito che potremmo attivare, al fine di concordare insieme i dettagli per fornire al meglio la prestazione.

La prestazione consiste nel prelievo del  richiedente al proprio domicilio, l’accompagnamento nel luogo previsto, l’attesa durante la visita o terapia e ritorno a casa.

 

Cresci.Mi – Lo Stage per la nuova classe dirigente delle Misericordie

La Confederazione Nazionale delle Misericordie vuole rivolgere un’attenzione particolare ai Nuovi Dirigenti delle nostre associate, promuovendo uno specifico percorso di formazione sia sugli aspetti tecnico organizzativi che su quelli della cultura e dell’identità del Movimento. L’evento formativo si terrà a Firenze da oggi (2 febbario) fino a sabato 4 (febbraio).

E’ la crescita delle nostre Misericordie il motivo alla base dello stage formativo Cresci.Mi. Una crescita che riguarda l’organizzazione ma in particolare la una nuova classe dirigente. L’acronimo Cresci.Mi. evoca sia la CRESCIta della MIsericordia sia, soprattutto, la crescita (in termini di consapevolezza, conoscenza e valori) della singola persona, nello specifico i nuovi Governatori.

8089776_orig
E’ un percorso necessario per chi, tra i confratelli e le consorelle, si appresta a prendere responsabilità di primo piano all’interno di nuove Misericordie o in quelle realtà già esistenti che vivono un cambio nel governo.
E’ organizzato in 3 giorni (2 mezze giornate più una giornata piena) che permettono di sviluppare i 4 moduli qui descritti:

-Il movente ideale.
Le caratteristiche insite in una organizzazione di comunità, l’importanza del dono , della gratuità, dell’identità e del rapporto con il territorio e il contesto di riferimento.
L’importanza del volontariato di comunità

-L’amministrazione.
orientamento area fiscale e contabilità, gestione amministrativa, statuto e approfondimento ruoli organi sociali.
-I servizi.
Quali servizi si sono consolidati nelle Misericordie in Italia, quali le azioni e le attività in evoluzione in relazione anche ai nuovi bisogni. Il rapporto fra i servizi e le competenze
necessarie. Uno sguardo ai processi formativi. L’opportunità del Servizio civile.

-gli elementi costitutivi.
Le Misericordie e le origini, il senso dell’essere e “fare”cristiano, le Opere spirituali e di Misericordia, la vestizione e gli elementi identitari. La figura necessaria del Correttore.

Emergenza neve e terremoto: le Misericordie sui luoghi del disastro

Senza sosta il lavoro delle Misericordie in queste ore difficili per le popolazioni del Centro Italia colpite dalle nuove scosse di terremoto e da nevicate intense. Cliccando sul file qui sotto, è possibile ascoltare l’intervista ai microfoni di Radio Toscana di Daniele Lucarelli, volontario delle Misericordie arrivato sul posto, che spiega la gravità della situazione.

thumbnail_20170119_100053

quadre di volontari delle Misericordie (non si può specificare di dove) sono in attività per portare aiuto e sostegno alle popolazioni colpite dalla nuova ondata sismica: i volontari hanno visitato alcuni dei paesi colpiti e hanno ascoltato le necessità delle popolazioni e portato soccorso nella loro ricognizione i volontari hanno registrato in alcuni casi la mancanza di elettricità la difficoltà nelle comunicazioni e la forte necessità di mezzi spalaneve per riattivare la viabilità e permettere il passaggio dei mezzi di soccorso.